Cookie e privacy: le briciole che lasciamo nel web

Con il nuovo Regolamento Europeo 2016/679 siamo a rispolverare la problematica dei cookie, ovvero le informazioni immesse sul tuo browser quando visiti un sito web o utilizzi un social network con il tuo pc,smartphone o tablet.

I cookie contengono diversi dati come, ad esempio, il nome del server da cui proviene, un identificatore numerico, ecc. e possono rimanere nel sistema fino a che non si chiude il browser utilizzato per la navigazione sul web o per lunghi periodi.

I cookie sono usati per eseguire autenticazioni informatiche, monitoraggio di sessioni e memorizzazione di informazioni specifiche sugli utenti che accedono ad una pagina web, i cosiddetti cookie tecnici. Sono per una navigazione più veloce e rapida, per facilitare alcune procedure quando fai acquisti online, quando ti autentichi ad aree ad accesso riservato o quando un sito web riconosce in automatico la lingua che utilizzi di solito.

I cookie, detti analytics, sono poi utilizzati dai gestori dei siti web per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti che visitano il sito stesso, sulle pagine più viste e poter quindi elaborare statistiche generali sul servizio e sul suo utilizzo.

Altri cookie, detti di profilazione possono invece essere utilizzati per monitorare e profilare gli utenti durante la navigazione, studiare i loro movimenti e abitudini di consultazione del web, anche allo scopo di inviare pubblicità di servizi mirati e personalizzati.
Inoltre, una pagina web può contenere cookie di terze parti provenienti da altri siti e contenuti in elementi ospitati sulla pagina stessa, come ad esempio banner pubblicitari, immagini, video, ecc..

Ai fini del nuovo Regolamento Europeo 2016/679 i cookie da attenzionare e considerati “invasivi” sono gli ultimi due elencati, ovvero quelli di profilazione e di terze parti, per i quali la normativa europea e italiana prevedono che l´utente debba essere adeguatamente informato sull´uso degli stessi ed esprimere il proprio valido consenso all´inserimento dei cookie sul suo terminale.

Il nuovo art. 122 (comma 1) prevede oggi, che i cookie “tecnici” possano essere utilizzati anche in assenza del consenso, ferma restando naturalmente la consapevolezza dell´interessato, che deve essere necessariamente fondata su una informativa chiara e di immediata comprensione.

I cookie per i quali non è necessario acquisire il consenso preventivo e informato dell´utente sono:

    • i cookie impiantati nel terminale dell´utente/contraente direttamente dal titolare del singolo sito web, se non sono utilizzati per scopi ulteriori: è il caso dei cookie di sessione utilizzati per “riempire il carrello” negli acquisti online, di quelli di autenticazione, dei cookie per contenuti multimediali tipo flash player se non superano la durata della sessione, dei cookie di personalizzazione (ad esempio, per la scelta della lingua di navigazione), ecc.;
    • i cookie utilizzati per analizzare statisticamente gli accessi/le visite al sito (cookie analytics) se perseguono esclusivamente scopi statistici e raccolgono informazioni in forma aggregata; occorre però che l´informativa fornita dal sito web sia chiara e adeguata e si offrano agli utenti modalità semplici per opporsi (opt-out) al loro impianto (compresi eventuali meccanismi di anonimizzazione dei cookie stessi).

I cookie non qualificabili come “tecnici” che presentano peraltro maggiori criticità dal punto di vista della protezione della sfera privata degli utenti, come ad esempio, quelli usati per finalità di profilazione e marketing non possono essere installati sui terminali degli utenti stessi se questi non siano stati prima adeguatamente informati e non abbiano prestato al riguardo un valido consenso.

Il consiglio furbo: da utente del web se non vogliamo lasciare troppe briciole in giro possiamo cambiare le impostazioni del nostro browser consentendo o meno la memorizzazione dei cookie sui nostri terminali, di accettare o bloccare i cookie di terze parti, con l’indicazione dei domini a cui è consentito l´invio dei cookie. Esistono anche dei programmi che possono essere aggiunti al browser (c.d. plug-in), che specializzano le funzioni comunemente rese disponibili dai software per la navigazione e che possono essere configurati dall´utente per effettuare una selezione dei cookie sulla base dei domini di provenienza. Ultima possibilità il c.d. “do not track”, che consente all´utente di segnalare a ciascun sito visitato la sua volontà di essere o meno tracciato nel corso della navigazione. Questa modalità tecnica è ancora oggi in fase di discussione all´interno degli organismi di standardizzazione internazionali; inizia ad essere resa disponibile su alcuni browser di ultima generazione, ma, non essendo per l´appunto standardizzata, non vi è la certezza che i segnali che attraverso tale funzionalità l´utente invia ai server siano da questi effettivamente “ascoltati”.

2018-06-14T10:29:44+00:00 14 giugno 2018|E-commerce, News|