Uno spazio ben ordinato, compiti chiari e ottimizzazione dei flussi di lavoro sono tutte soluzioni che migliorano i processi di gestione del magazzino. Soprattutto ora che al negozio fisico si affiancano i tanti ordini dell’e-commerce, ottimizzazione e semplicità devono essere in cima alle priorità delle operazioni di logistica.

Se però ci sembra che gestire il magazzino sia diventata un’impresa titanica, forse è arrivato il momento di rimboccarci le maniche e riorganizzare il suo funzionamento. Vediamo insieme, allora, come puoi intervenire perché tutto sia fluido e impeccabile.

1. Identifica le tue esigenze

Sei un’azienda da 50 ordini al giorno o superi i mille? Spedisci prodotti tuoi o lo fai per conto terzi? Ti bastano strumenti di organizzazione basilari o altamente strutturati? Magari una via di mezzo?

Rifocalizzati su ciò che ti occorre davvero: le tue esigenze suggeriscono come tracciare la via della tua riorganizzazione. Rifletti poi su ciò che vorresti migliorare ed ecco che la prima bozza del piano d’azione è pronta.

Per facilitarti in questa operazione, fai una valutazione dei punti chiave della logistica:

  • Precisione del picking: calcola il rapporto fra gli errori sugli ordini e i totali che sono stati preparati;
  • Indice di rotazione: monitora quante volte in un anno effettui l’inventario;
  • Tempo di ciclo dell’ordine interno: tieni conto del tempo impiegato per completare un ordine, compresi i tempi di spedizione;
  • Tasso di ordini in sospeso: calcola le percentuali degli ordini in sospeso per tipologia di merce;
  • Indice consegne puntuali: ottieni la percentuale delle consegne effettuate con puntualità e che non hanno subito errori nella preparazione.

2. Affidati a un buon software gestionale

Un gestionale ti permette di avere sempre tutto sotto controllo. Da un’unica interfaccia monitori ciascun processo con immediatezza ed estrema semplicità. Questo anche perché i gestionali per la logistica sono connessi ai dispositivi del personale: chi opera nel magazzino può vedere i dati di ogni ordine e aggiornare il loro stato. Inoltre, aiuta a gestire anche quelli futuri ed è collegato con tutti i reparti aziendali che devono comunicare o essere aggiornati sull’andamento logistico.

Insomma, se parliamo di organizzazione, il software gestionale è davvero un sostegno formidabile per velocizzare tutto il magazzino ed evitare gli intoppi.

3. Riordina lo spazio del magazzino

Uno spazio ben ordinato è indispensabile per ottimizzare i flussi della merce nel magazzino. Quando ogni cosa è al proprio posto è semplice evitare viaggi inutili e perdite di tempo causate dalla confusione.

Aree di lavoro ben delineate

Adibisci aree specifiche per compiti specifici. Tieni separate le aree di stoccaggio da quelle di raccolta, di arrivo o di spedizione e scegli la loro posizione pensando al percorso consequenziale che dovranno intraprendere le merci. Puoi mettere, ad esempio, i prodotti più venduti vicino l’area di spedizione, così eviterai viaggi lunghi e frequenti ai tuoi operatori.

Ordina i prodotti

Anche l’avere i prodotti sempre ordinati ti aiuterà a creare i giusti percorsi logistici da seguire per spostare le merci nelle varie fasi di lavorazione. Trova delle regole precise per catalogarli secondo la tipologia di prodotto e il punto della catena logistica in cui si trovano.

4. Definisci nettamente i compiti del personale

“A ciascuno il suo” è la regola d’oro. Fornisci compiti chiari a ogni persona e evita che le mansioni sforino da quelle assegnate, così potrà lavorare con molta più dimestichezza e con maggiore consapevolezza di ciò che accade nella propria area del magazzino.

5. Rendi efficace il processo di ricevimento merci

Il processo di ricevimento merci è fondamentale per controllare bene tutto lo stock. Per migliorarne il rendimento puoi adottare diverse soluzioni: utilizzare la tecnica del cross-docking, allestendo una zona di raccolta per rendere più semplici le operazioni di ricezione; assegnare un buffer di fornimento per le zone di picking; automatizzare un’intera area di stoccaggio.

6. Evita gli errori sugli ordini

Controlla la qualità delle merci in ogni passaggio della catena logistica per avere la situazione sempre sotto controllo ed evitare eventuali errori sugli ordini.

Fai anche in modo che le attrezzature necessarie al picking siano sempre disponibili per gli operatori, così si eviteranno inconvenienti e interruzioni inutili durante le lavorazioni.

7. Punta sulla formazione del personale

Grazie all’avanzamento tecnologico, le innovazioni che man mano vengono introdotte in un’azienda sono sempre di più. Fai sì che il personale sia costantemente aggiornato sui cambiamenti apportati agli strumenti di lavoro e sulle norme di sicurezza: lo faciliterai nell’integrare la tecnologia alle sue mansioni quotidiane senza rallentamenti, riducendo anche il margine di errore.

La competitività delle aziende è sempre più legata all’efficienza del magazzino. Distinguersi nel mercato significa anche puntare alla logistica 4.0, più fluida e ottimizzata grazie alla digitalizzazione.

Per facilitare questo upgrade, mettiamo a tua disposizione software gestionali modulabili sulle realtà specifiche di ciascun’azienda.

Contattaci per avere più informazioni e iniziare a rendere il tuo magazzino ancora più efficiente.

Inizia ora, Contattaci.